Salone del mobile 2018

TUTTO QUELL CHE C’È DA SAPERE SULLA SETTIMANA PIÙ ATTESA DELL’ANNO

Il 17 aprile inizia l’evento più importante dell’anno per tutti gli amanti del design. Esperti e professionisti del settore, ma anche appassionati e amatori, si danno appuntamento a Milano per il Salone del Mobile. Per una settimana intera tutta la città viene travolta dall’evento che rende il capoluogo lombardo la capitale mondiale del design.

Manca ancora un mesetto per scoprire le novità che gli oltre 2'000 espositori ci presenteranno quest’anno, che si preannuncia ricco di gustose e interessanti innovazioni. Design, tecnologia, flessibilità e sostenibilità si intrecceranno per presentare i prodotti del futuro. Come ormai il Salone ci ha abituati, in questa settimane vedremo ciò che invaderà le nostre case e i nostri spazi il prossimo anno.

Anticipato per la prima volta da un Manifesto d’intenzioni come le avanguardie artistiche d’inizio Novecento, il Salone Internazionale del Mobile andrà in scena insieme al Salone Internazionale del Complemento d’Arredo e sarà suddiviso nelle seguenti tipologie stilistiche:

  • Classico: Tradizione nel Futuro, che attinge ai valori di tradizione, artigianalità e maestria nell’arte di realizzare mobili e oggetti in stile classico;
  • Design, prodotti espressione di funzionalità, innovazione e grande senso estetico;
  • xLux, settore dedicato al lusso senza tempo riletto in chiave contemporanea.

Nel 2018 tornano le Biennali Eurocucina/FTK e Salone internazionale del bagno. Quest’anno quindi potremo scoprire tutte le tendenze della cucina di domani, che si preannuncia come un luogo sempre più interconnesso e multifunzionale. Il Salone del Bagno, invece, si proietta sempre più verso l’home relax e l’eccellenza dei prodotti.

Ci aspetta quindi un Salone pieno di modelli, prototipi e concept progettati dalle migliori aziende per un futuro che si fa sempre più vicino e innovativo.

Contemporaneamente al Salone, si terrà anche il Fuorisalone, che proporrà eventi nei quartieri di Milano. Ad esempio, in Piazza Duomo verrà installata la “Serra all’inglese 2.0” progettata da Carlo Ratti. Dedicata al rapporto tra natura e abitare, in questa serra convivranno diverse situazioni climatiche abbinate alle 4 stagioni per un riflessione sulla progettualità sostenibile della casa.

Anche voi non vedete l’ora di fare un giro al Salone, quest’anno? Vi aspettiamo per commentarlo insieme sui nostri social!

Facebook

Instagram

Pinterest