La rivoluzione della luce

Nuove idee per la progettazione dei punti luce

La scelta dei punti luce di uno spazio è una parte fondamentale del processo di progettazione. Se per l’area cucina sono ormai sdoganati i led e i punti luce incassati nel soffitto, per gli altri ambienti assumono sempre più importanza le lampade di design. Da quelle più ironiche e divertenti a quelle iconiche, il mondo del design ha prodotto negli ultimi decenni lampade sempre più interessanti.

La ricerca del materiale unita a un disegno di livello sempre più alto ha come risultato lampade sempre più performative. Ogni angolo di ogni spazio ha il suo punto luce dedicato; può forse sembrare un dettaglio, ma non deve mai essere trascurato.

Punti luce trends 208

Tra i materiali che stanno vivendo un momento di riscoperta, il marmo è in pole position. Ecco quindi un fiorire di lampade con elegante base in marmo. Pensate sia come floor lamp che come abat jour, queste lampade uniscono l’eleganza dei marmi pregiati come il Calacatta alla perfezione delle linee. L’equilibrio del prodotto si basa proprio sulla purezza delle forme e la preziosità della pietra naturale. Naturalmente questa qualità è raggiungibilità solo tramite una produzione di alto artigianato, dove le idee dei migliori designer vengono realizzate a regola d’arte.

Vox, marmo e ottone

Punti luce: progettazione

Non sempre è necessario avere un grande budget a disposizione, ma solamente un buon progettista d’interni specializzato proprio nell’arredo di punti luce. Il lavoro del progettista inizia proprio nel momento in cui l’architetto che segue il cantiere disegna la pianta. È in questa fase iniziale, infatti, che bisogna seguire attentamente la realizzazione dell’impianto elettrico. In contemporanea, è necessario anche stabilire già il posizionamento dei complementi d’arredo quali armadi, letti e pensili della cucina in modo da poter predisporre le prese di corrente senza errori. La pianificazione deve essere fatta per ogni angolo dell’abitazione, quindi bisogna fare attenzione anche a garage, cantine e ripostigli. Un discorso ancora più approfondito è quello per il bagno. Qui infatti è necessario studiare con molta cura la posizione di specchi e specchiere sia in relazione alla luce naturale che quella artificiale. Non vogliamo spaventarvi, ma ogni millimetro è davvero importante quando si parla di punti luce e prese di corrente.

punti luce: alzabile bianca e nera

Un errore comune, oltre alla sbagliata collocazione di luci nel bagno, è il lampadario della sala da pranzo. Chiaramente la luce deve essere perfettamente centrale rispetto al tavolo e scoprire di aver sbagliato l’installazione perché le misure non state prese correttamente può essere una gran scocciatura. 

Punti luce in mansarda

Per quanto concerne le mansarde, il discorso si fa ancora più complesso in quanto è necessario illuminare gli spazi correttamente ed evitare l’effetto cupo e angusto. Lampadari e luci a sospensione sono caldamente sconsigliate in quanto difficilmente installabili sui soffitti irregolari dei sottotetti. La soluzione migliore? Lampade da terra e plafoniere, ove ci sia lo spazio disponibile. Tra una trave e l’altra del soffitto, può essere una buona soluzione anche l’installazione di spot orientabili che valorizzano la struttura del soffitto.

punti luce: lampada giò ponti

I dettagli da tenere in considerazione per un’ottima illuminazione sono molti e tutti ugualmente importanti. Scriveteci sui nostri social per ulteriori consigli!

Facebook

Instagram

Pinterest